venerdì 23 settembre 2016

Recensione de L'amante mitteleuropeo su Amiche per i libri

C'è una nuova recensione per L'amante mitteleuropeo. E' stata pubblicata da Amiche per i libri, un blog che ha una particolarità: tutti i libri sono letti da entrambe le proprietarie del blog e le recensioni sono, dunque, frutto del loro confronto. Il loro post mi ha molto emozionato, perché non mi aspettavo che l'ebook potesse piacere tanto (passo da un'emozione all'altra, grazie alle recensioni!).

"Mai, e ripetiamo mai, avremmo pensato che potessimo rimanere così piacevolmente colpite e affascinate da questo libro! Questo libro è stata una scoperta, una piacevolissima scoperta che via via che proseguivamo nella lettura cresceva sempre di più e ci teneva incollate alle pagine come bambini di fronte ad una vetrina di meravigliosi e zuccherosissimi dolcetti o bambine di fronte a tantissimi vestiti da principesse super luminosi e scintillanti! Più leggevamo e conoscevamo meglio la storia di Ale e Axel e più non ne volevamo sapere di mettere giù il libro soprattutto quando le cose si facevano più interessanti!" hanno scritto le due Amiche, a mo' di esordio.

Mi piace che abbiano apprezzato una delle cose a cui tenevo di più: "L'amante mitteleuropeo non è un erotico... per noi è una storia romantica/erotica contemporanea, originale e che capovolge completamente il solito ideale che ormai ci siamo fatte di erotic romance. E' una storia d'amore tra una giovane donna, bella e famosa, e un elegante e affascinante erede al trono di ben 17 anni più grande. E' la storia del loro amore che va contro tutti e tutto e non si spegne con il passare degli anni. E' la storia della loro vita insieme e di tutte le scelte e le scoperte che fanno. E' la storia di Ale e Axel, due anime che agli occhi esterni potrebbero non avere niente in comune ma che invece si completano. E' una storia che non soffre la distanza e il tempo, anzi fa di questi due elementi il proprio punto di forza." Non soffre la distanza e il tempo: credo che il mio romanticismo non sia tanto nelle frasi d'amore e nelle situazioni sentimentali, quanto in questa idea che Omnia vincit amor, l'amore non conosce ostacoli e neanche la distanza geografica che separa i due amanti né il tempo che passa lo sono.

Ho notato che il fatto che il libro racconti una storia d'amore extraconiugale ha creato qualche problema alle lettrici e che nelle recensioni si è cercato di trovare una chiave di lettura anche a questo. Le Amiche spiegano: "All'inizio il tutto vi potrebbe apparire assurdo e impensabile - è successo anche a noi nei primi due capitoli -, però vi garantiamo che proseguendo la lettura de L'amante mitteleuropeo arriverete a capire e troverete una risposta alla scelta di Ale". Meno male che anche Axel inizia ad avere i suoi riconoscimenti (grazie, Amiche, io ovviamente lo amo!): "Da non sottovalutare il personaggio di Axel, la sua personalità quasi ipnotica - capiamo perfettamente perché Ale sia caduta nella sua trappola - e il vero, forte e reale amore che prova nei confronti della bella tennista... un amore che lo renderà quasi schiavo e gli farà fare scelte impensabili, quasi inopportune e che con il senno di poi non avrebbe mai preso. Cosa non si fa per amore... !!!"

"La scrittura di Ale X è fresca, semplice ma allo stesso tempo ricercata (ricordatevi che viaggerete in lungo e in largo per l'Europa), per niente monotona, ripetitiva o noiosa. E' una scrittura che ha dato vita ad una storia originale, coinvolgente e anti-convenzionale. La scelta di raccontarci la storia in prima persona dal pov della tennista ha fatto sì che si entrasse ancora di più in sintonia con la protagonista e si capissero le ragioni che l'hanno "spinta" a voler intraprendere una storia d'amore segreta con un uomo sposato e per di più erede al trono". Grazie, sono contenta che sia piaciuto come la storia è stata scritta!

Ci sono anche cose che le Amiche non hanno apprezzato, come è ovvio che sia. "Nella lettura, ci siamo trovate sotto agli occhi qualche errore, attenzione però si tratta di errori di battitura e di distrazione e non gravi errori grammaticali". Grazie per la segnalazione: sono tornata a leggere L'amante mitteleuropeo alcune settimane fa, li ho notati anch'io, li ho corretti e ripubblicato l'ebook.

"Una cosa che assolutamente dobbiamo dire, in quanto proprio non ci è piaciuta, è: perché i capitoli hanno quei titoli??? Abbiamo capito che si tratta della prima frase, o prima parte, che apre ogni capitoli e alcuni ci stanno anche bene ma... altri proprio no!!! Meglio dei semplici numeri, non trovi?" Quello che mi piace del confronto che nasce dalle recensioni è che imparo sempre cose nuove, perché mi offrono punti di vista meno emotivi dei miei. In realtà non c'è alcuna ragione per cui i titoli siano le prime parole con cui iniziano i capitoli, semplicemente mi piaceva l'idea. Non pensavo potesse essere una cosa fastidiosa e lo terrò presente per il futuro, grazie, Amiche!

E grazie anche per la bella recensione de L'amante mitteleuropeo. La trovate seguendo questo link ad Amiche per i libri.




Amazon - https://www.amazon.it/Lamante-mitteleuropeo-Ale-X-ebook/dp/B01G1106YQ/
LaFeltrinelli - http://www.lafeltrinelli.it/ebook/xale/l-amante-mitteleuropeo/9786050443493
ebook.it - https://www.ebook.it/narrativa/127078-lamante_mitteleuropeo-9786050443493.html
Mondadori - http://www.mondadoristore.it/L-amante-mitteleuropeo-Ale-X/eai978605044349



"Entri tu in una stanza e non ce n'è più per nessuna, io vedo solo te" - Axel
"Sei tu che mi ispiri, non sai quante idee mi fai venire tutte le volte che ti vedo" - Ale

Nessun commento:

Posta un commento