domenica 3 luglio 2016

L'amante mitteleuropeo: la coppia che vince i tabù

Ho scritto L'amante mitteleuropeo dopo aver letto varie trilogie erotiche. 50 sfumature di grigio, naturalmente, ma anche la trilogia spagnola Pideme lo que quieras (Chiedimi quello che vuoi) di Megan Maxwell e la trilogia italiana Io ti guardo. Io ti sento. Io ti voglio di Irene Cao. Decisamente migliori a livello di introspezione, evoluzione psicologica e descrizioni dei paesaggi le trilogie spagnola e italiana, tutte e tre hanno in comune una donna che sperimenta il piacere grazie all'arrivo dell'uomo fatale. Descrivono una donna che impara dal compagno, che quasi non esisteva prima di conoscerlo e che esegue supinamente le fantasie di lui, scoprendo che sono anche le sue. Alla fine della fiera, propongono un'idea di donna sottomessa, in qualche modo, al desiderio di un uomo, ma mai capace di avere fantasie proprie e volerle vivere.

Per questo ho scritto L'amante mitteleuropeo immaginando una donna e un uomo che hanno un rapporto paritario, in cui per entrambi il sesso e l'amore sono scoperta e in cui entrambi devono vincere ostacoli e tabù. Perché anche gli uomini hanno tabù e hanno un'idea della virilità non sempre compatibile con tutte le forme di piacere che il corpo può regalare loro. In molti passaggi e in varie situazioni sessuali, Ale, la protagonista femminile, è più spericolata e propositiva del suo amante. E' lei che spinge lui ad affrontare i tabù che la sua posizione sociale e le sue convinzioni religiose gli hanno creato. Nel corso della storia, entrambi gli amanti vivono le fantasie dell'altro e, assecondando i desideri del partner, scoprono chiavi di se stessi e piaceri che non avevano mai immaginato prima, in vite sessuali appaganti ed esistenti (Ale non è una vergine sprovveduta che inciampa davanti al milionario di turno), ma non ancora così aperte alla sperimentazione.

Di Ale mi piace come sa vivere la propria vita sessuale liberamente: lei e Axel sono cattolici e lui, più di lei, probabilmente anche per il suo ruolo pubblico, sente i sensi di colpa che la religione impone a chi ha relazioni al di fuori del matrimonio. E' vero che per aprirsi a provare l'ebbrezza di uno spogliarello o di una notte di sesso nella foresta ha dovuto incontrare Axel, ma è anche giusto così: ci vuole sempre una certa compatibilità e complicità per affrontare cose nuove e accettare sfide mai pensate. Di Axel mi piace come sappia farsi sconvolgere la vita da questa donna inaspettata: "Tu mi fai fare cose che non avrei mai pensato" le dice un paio di volte, soddisfatto per aver superato i suoi tabù e mi piace anche la spontaneità con cui arriva a parlare di sesso con la sua amante. Come in questo frammento di uno dei dialoghi più importanti de L'amante mitteleuropeo:

-Buongiorno!- gli avevo detto ancora intontita dal sonno e mi ero diretta a uno degli sgabelli per sedermi, in attesa della colazione.
Lui si era voltato e mi aveva sorriso, si era avvicinato alla penisola e si era sporto, per darmi un bacio e sussurrarmi: -Buongiorno- con uno dei suoi caldi sorrisi e i suoi occhi verdi ridenti.
Aveva preparato tutto il necessario e si era seduto di fronte a me, per potermi guardare diritto negli occhi mentre mi diceva che ci aveva pensato e che voleva provarci anche lui.
-Magari hai ragione, uno si nega sensazioni di piacere perché ha tabù inutili. E se fosse davvero bello?- mi aveva detto, guardandomi negli occhi.
Gli avevo sorriso e avevo annuito senza rispondergli.
-Ho letto un po' di cose su Internet- mi stava dicendo e io mi ero come svegliata, all'improvviso. Avevo smesso di bere il mio latte con il cacao: -Hai cercato su Internet sulla penetrazione maschile?!- gli avevo chiesto sbalordita.
-Perché no?- mi aveva risposto alzando le spalle, disinvolto.



Amazon - https://www.amazon.it/Lamante-mitteleuropeo-Ale-X-ebook/dp/B01G1106YQ/
LaFeltrinelli - http://www.lafeltrinelli.it/ebook/xale/l-amante-mitteleuropeo/9786050443493
ebook.it - https://www.ebook.it/narrativa/127078-lamante_mitteleuropeo-9786050443493.html
Mondadori - http://www.mondadoristore.it/L-amante-mitteleuropeo-Ale-X/eai978605044349



"Entri tu in una stanza e non ce n'è più per nessuna, io vedo solo te" - Axel
"Sei tu che mi ispiri, non sai quante idee mi fai venire tutte le volte che ti vedo" - Ale



Nessun commento:

Posta un commento